Post

VALUTAZIONE IMMOBILIARE: PERCHE' E' COSì IMPORTANTE CENTRARE IL VALORE DI MERCATO DI UN IMMOBILE

Immagine
  Puntare ad una cifra molto elevata può essere una forte tentazione per chi non ha fretta di vendere, quante volte il cliente dice “ partiamo alti tanto a scendere si fa sempre in tempo ”. Vero, ma solo in parte. In Italia non esiste, almeno nel campo immobiliare, proporre 100 e offrire 100: l’acquirente offrirà sempre qualcosa in meno perché mercanteggiare è insito nella nostra natura di italiani. Quindi, quando si mette in vendita una casa, il prezzo sarà più alto circa del 10% per lasciare un margine di trattativa; questa è la situazione ottimale per rimanere competitivi sul mercato, più del 10% si va automaticamente fuori prezzo. E risultare fuori prezzo cosa significa? Quali sono i riscontri nella vendita?  In questo momento storico di mercato dove l’offerta è alta e la domanda è bassa (tradotto: ci sono tantissime case in vendita e nessuno si strappa i capelli per comprare una casa che è più cara di altre case simili), scegliere di pubblicizzare l’immobile ad un prezzo più al

ANDORA: perchè scegliere Andora come meta per le vostre vacanze

Immagine
Siete alla ricerca di una seconda casa , un punto d'appoggio che vi permetta una fuga dalla città, abbastanza vicino alla vostra casa principale, diciamo massimo due ore di macchina. State visitando diversi paesini della Riviera di Ponente ma non sapete quale scegliere: l'ideale è trovare un bel posto che non sia troppo caotico ma neanche un mortorio, che abbia delle belle spiagge, che abbia l'uscita del casello autostradale così da non dover attraversare l'Aurelia, dove le case non costino troppo. Andora è esattamente quello che state cercando e ora vi racconto perchè è così speciale. Andora è una località turistica con bellissime spiagge, fondali poco profondi e mare limpido; è l’ultimo paese nella provincia di Savona e si trova tra due golfi: Capo Mele nella parte di levante e Capo Mimosa nella parte di ponente. Le spiagge di Andora di sabbia fine si estendono per quasi 2km e sono perfette per le famiglie: ci sono lidi privati, spiagge libere, spiagge libere att

COLONNA PORTANTE: DA SECCATURA A GRANDE OPPORTUNITA'

Immagine
Un pilastro o una colonna sono strutture portanti che non possono essere eliminate così facilmente in quanto andrebbero ad inficiare la stabilità dell'edificio. La maggior parte delle volte si trovano proprio in mezzo alla stanza, sono ingombranti e occupano troppo spazio: quante volte abbiamo pensato “ah se non ci fosse questa colonna sarebbe tutto più semplice”.   L’arredamento insegna che ogni problema può diventare un'avvincente sfida dal risultato inaspettato: allora che fare con questa colonna in mezzo alla stanza? Semplice! Evitare di nasconderla ma valorizzarla ed evidenziarla rendendola protagonista dell’ambiente.   Ecco alcune idee per sfruttare al meglio una colonna portante. In cucina la colonna può diventare una base intorno la quale fissare un bancone e ottenere un’ isola o costruirvi un vero tavolo da pranzo.              La colonna può anche essere rivestita con una vernice effetto lavagna, per appuntare la lista della spesa senza avere bigliettini s

STILE ARABO: QUANDO L'OPULENZA E LO SFARZO NON SONO MAI ABBASTANZA

Immagine
  Forme rotonde e sinuose, elementi caldi ed accoglienti, colori e tanto romanticismo: questo è lo stile arabo. Un’ambientazione arabeggiante è una perfetta combinazione di vari elementi, molto eccentrica, che crea un’atmosfera da Mille e una notte . Via libera ai tappeti, anche sovrapposti, tende, cuscini che devono abbondare in ogni stanza, sofà e divani bassi, pareti colorate e piastrelle con mosaici, lanterne e lampade intarsiate, in ferro, argento o vetro posizionate sia in centro sia ai lati della stanza e tanto legno.   I tessuti, molto ricchi e decorati, creano un effetto molto ricco ma molto elegante e ricercato. I dettagli non sono mai casuali, ogni elemento d’arredo è studiato attentamente e l’effetto di insieme è scenico e affascinante I colori da usare nello stile arabo sono caldi e accesi come il viola, l’arancione, il blu, il rosso uniti all’oro e all’argento: mescolare le tinte e i colori non sarà mai abbastanza. Il materiale preferito dallo stile arabo è

LO STILE SHABBY CHIC: COME RICREARLO A CASA PROPRIA SENZA INCORRERE IN ERRORI

Immagine
  Shabby chic letteralmente significa “ Sciupato Elegante ”, non è uno stile improvvisato ma segue delle regole precise. Lo stile shabby chic ha avuto origine nelle campagne inglesi durante il periodo Vittoriano, dove le case venivano arredate con mobili vecchi e sbiaditi, senza troppe pretese insomma. L’espressione viene usata per la prima volta negli anni ’80 dalla rivista inglese “ The World of Interiors ” che ne conia il termine: si incomincia a parlare di uno stile contraddistinto dalla cura del particolare che recuperando vecchi mobili crea ambienti familiari, accoglienti, volutamente “sciupati” ma assolutamente eleganti. Lo stile shabby chic è uno degli stili più di tendenza nel campo dell’arredamento per quel tocco romantico ed elegante che riesce ad imprimere agli ambienti, permettendo di recuperare antichi mobili (magari di famiglia che nascondono un forte valore affettivo) decapandoli e facendoli apparire un po’ rovinati, vissuti. Il concetto di base è di imitare uno stile

LA NUOVA CONCEZIONE DELLA CASA AI TEMPI DEL CORONAVIRUS

Immagine
  Da marzo le vite di tutti noi sono cambiate. La pandemia ci ha visti costretti in casa per diverso tempo e tutt’ora per molte persone continua lo smart working ; inevitabilmente anche il concetto di casa è cambiato. Si è riscoperta l’importanza di avere una casa più grande con spazi meglio distribuiti, avere uno studio dove poter lavorare, una camera in più dedicata ai ragazzi alle prese con la DAD , un giardino magari da convertire in orto o un terrazzo. Tutti noi abbiamo dovuto riconsiderare il concetto di casa . Se prima della pandemia la casa era un luogo/via di passaggio dove si entrava e usciva di frequente, dove non sempre venivano consumati i pasti cucinati e si preferiva andare al ristorante, da marzo la casa è diventata un vero e proprio rifugio dove si fa tutto: si lavora, si cucina (qualsiasi cosa), si mangia, si canta dai balconi, si studia, si fa ginnastica, si gioca. È nata la necessità di gestire i nostri spazi in modo da avere la giusta divisione tra la vi

PARETI RIVESTITE IN LEGNO: AMBIENTI CHIC ED ELEGANTI

Immagine
  Il legno è uno dei materiali più antichi ma non per questo ha perso il suo fascino, anzi! Non passa mai di moda e grazie alla sua versatilità si presta ad essere adoperato anche come rivestimento per le pareti creando ambienti chic ed eleganti ma allo stesso tempo caldi e accoglienti. Il legno non è sinonimo di rustico ed è sbagliato pensarlo solo nelle case di montagna. Le pareti in legno sono sempre più al centro di eclettiche sperimentazioni in qualsiasi ambiente della casa e assolvono a diverse funzioni.  Un rivestimento in legno può delineare una determinata zona e dividere gli spazi in un open space, può valorizzare un mobile importante, un pavimento particolare donando carattere alla stanza senza appesantirla. Mixare il legno con la pietra o il ferro è sicuramente un’ottima idea. Interessante è anche il suo impiego in ambienti dove già sono presenti elementi in legno: mantenendo la stessa essenza, preferibilmente chiara, tra la parete e un mobile o lo stesso pavimento s