LOFT E ARREDAMENTO IN STILE INDUSTRIALE: LE DUE FACCE DELLA STESSA MEDAGLIA

 


Il loft è un’abitazione ricavata da uno spazio industriale o commerciale dismesso: le prime esperienze risalgono agli anni ’70 a New York dove gli artisti adibivano questi spazi a case-atelier, la vita quotidiana si fondeva con l’arte.

I loft hanno caratteristiche ben definite, vediamole nel dettaglio.

I loft non possono prescindere dall’avere grandi ambienti open space con altezze interne superiori alle comuni abitazioni: per sfruttare al meglio gli spazi nei loft è molto frequente trovare dei soppalchi (attenzione alle proporzioni, il rischio è quello di creare un soppalco troppo alto che crea un effetto opprimente).

                                                                                                    

Grandi vetrate che illuminano gli ambienti, con cornici in ferro e senza tende, particolare attenzione ai materiali: il legno e il mattone che armonizzano e riscaldano visivamente gli ambienti, il cemento grezzo e il ferro che rimandano all’ambientazione industriale.

Scegliere il parquet per la pavimentazione di un loft significa optare per l’eleganza, calore e accoglienza mentre chi preferisce il cemento, la pietra o il gres porcellanato abbraccia in toto lo stile industriale.


Le pareti interne, quando non sono lasciate grezze, vengono tinteggiate con colori neutri sia per riflettere meglio la luce naturale che entra dalle grandi vetrate, sia per non creare confusione visiva in ambienti dove, spesso e volentieri, mancano muri interni e sono concatenati tra loro in un unico spazio; per questo motivo se si sceglie di tinteggiare una parte è bene scegliere un colore unico per tutta la casa.


Il loft ha marcati elementi industriali: linee essenziali e arredi funzionali fatti di materiali resistenti: arredi tubolari, vecchi macchinari, stufe, sgabelli, scaffali vintage.


Vivere in un loft è possibile, e anche molto di moda, ma è bene adottare qualche accortezza per ricreare degli ambienti che hanno bisogno di una certa privacy (nei loft mancano pareti divisorie e porte!).

Per separare visivamente un ambiente è possibile utilizzare tende, separè, paraventi, setti in cartongesso o mobili posizionati in modo strategico per assolvere la funzione divisoria senza togliere la luce.


Gli arredi migliori sono quelli che non rappresentano “barriere” per il paesaggio domestico come le librerie aperte (aperte sui due lati senza schiena), consolle o mobili a sospensione.
Oggi i loft sono tornati alla ribalta e il luogo ideale dove ritrovare queste soluzioni abitative è sicuramente Milano, la città più industrializzata d’Italia.

Lo stile industriale è la naturale evoluzione del loft e il loft trova la sua massima espressione nello stile industriale.


Commenti

Post popolari in questo blog

GIARDINI PENSILI: UN'OASI VERDE IN UN DESERTO DI CEMENTO

VALUTAZIONE IMMOBILIARE: PERCHE' E' COSì IMPORTANTE CENTRARE IL VALORE DI MERCATO DI UN IMMOBILE